Le domande più frequenti

In questa sezione si può trovare risposta alle domande più frequenti

NIDI D’INFANZIA: ISCRIZIONE E ORGANIZZAZIONE

La maggior parte dei Nidi d’Infanzia in Trentino sono a titolarità pubblica assegnati tramite procedure di gara d’appalto. Le iscrizioni rimangono, pertanto, competenza delle Amministrazioni Comunali o delle Comunità di Valle. E’ necessario quindi contattare gli uffici competenti del comune di residenza.

Diverso è il caso di Nido E-Pharma per cui è la Bellesini s.c.s. a occuparsi delle iscrizioni. E’ possibile prendere appuntamento per visitare il servizio al 342 6898845 o per informazioni circa tariffe, procedure per l’iscrizione, uso dei Buoni di Servizio PAT è possibile rivolgersi allo 0461 930155.

I Nidi d’Infanzia hanno orari di apertura differenziati per i quali è necessario informarsi presso le diverse strutture o presso i competenti uffici di Comuni e/o Comunità titolari.

Il Nido d’Infanzia accoglie bambini dai tre mesi ai tre anni o fino al passaggio alla Scuola dell’Infanzia.

I Nidi d’Infanzia sono organizzati internamente secondo le indicazioni della Legge Provinciale 4 del 2002.

E’ previsto che i gruppi di riferimento prevalente siano composti da 6 bambini al di sotto dei 18 mesi e da 9 bambini al di sopra di tale età.

Le giornate educative sono scandite in modo prevedibile e rassicurante dai momenti di cura, ovvero il momento dello spuntino di frutta il mattino, il pranzo e la merenda nel primo pomeriggio. I cambi individuali e i moneti di pulizia vengono effettuati con regolarità e al bisogno. Nel corso della mattinata e del pomeriggio sono proposti diversi momenti di gioco ed esperienze educative accuratamente progettati sulla base di attente e costanti osservazioni da parte delle educatrici.

Al momento dell’inizio della frequenza al Nido viene proposto un percorso di ambientamento graduale e personalizzato che ha come obiettivo la conoscenza reciproca fra educatrici, bambino/a e genitori. Non vi sono, quindi, tempistiche predefinite, ma solo quelle dettate dai ritmi di adattamento dei bambini accompagnati dai loro genitori al nuovo contesto.

La Bellesini s.c.s prevede diversi momenti di colloquio coi genitori di ogni bambino/a per confrontarsi su esigenze specifiche, come anche diversi momenti di riunione allargata per affrontare tematiche relative all’offerta educativa, lo sviluppo dei bambini, il rapporto educativo coi figli o temi emergenti nel rapporto dialogico con l’utenza.

NIDI D’INFANZIA: APPROCCIO PEDAGOGICO-EDUCATIVO

Al momento dell’inizio della frequenza al Nido viene proposto un percorso di ambientamento graduale e personalizzato che ha come obiettivo la conoscenza reciproca fra educatrici, bambino/a e genitori. Non vi sono, quindi, tempistiche predefinite, ma solo quelle dettate dai ritmi di adattamento dei bambini accompagnati dai loro genitori al nuovo contesto.

Non c’è un’età “giusta” per iniziare al nido. Ogni genitore conosce il proprio figlio e in tal modo può fare la scelta migliore per la propria famiglia: il percorso di ambientamento è un’avventura condivisa fra bambini e genitori che incontrano un nuovo contesto educativo. Scegliere il Nido, significa accompagnare il proprio figlio/a in un ambiente educativo dove l’incontro con altri bambini è il cardine per i piccoli e grandi progressi di ogni giorno.

L’approccio precoce al plurilinguismo nei Nidi Bellesini s.c.s. ha i suoi punti di forza in due aspetti: a) la quotidianità dell’esperienza e b) la significatività dell’uso di un codice linguistico diverso da quello italiano da parte di personale professionale con il quale i bambini abbiano già stabilito un legame.

Nei Nidi Bellesini s.c.s. sono, infatti, costantemente in servizio educatrici certificate dal punto di vista linguistico che utilizzano ogni giorno l’inglese o il tedesco con i gruppi dei bambini in specifici momenti della giornata educativa.

In tal modo, una volta terminato l’ambientamento e instaurata una conoscenza reciproca fra educatrici e bambini, l’uso di codici linguistici multipli diviene occasione privilegiata di cura della relazione poiché ricca di significati relazionali, emotivi e comunicativi che vanno oltre la semplice comunicazione ma vengono connotati dall’intensità di un rapporto di vicinanza e fiducia. Non si tratta quindi, volutamente, di esperienze “con l’esperto esterno” ma di immersioni in codici linguistici alternativi in relazioni continuative, tutelate e tutelanti.

NIDI D’INFANZIA: AREA SALUTE

Nei Nidi Bellesini s.c.s. i pasti sono confezionati ogni giorno presso le cucine delle strutture da cuochi e cuoche professioniste secondo i criteri nutrizionali dettati dalle Tabelle Dietetiche per i Nidi Infanzia stilate dall’Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari.

In tutti i servizi e garantita un’accurata selezione delle materie prime per le preparazioni alimentari privilegiando quelle biologiche (con una percentuale di almeno il 65%), a km-zero, DOP e DOC.

Vengono garantite le diete personalizzate dietro presentazione di certificato medico pediatrico per motivi di intolleranze e allergie. Vengono inoltre garantite le diete etico/religiose dietro presentazione di autocertificazione dei genitori.

Non viene prevista la dieta vegana, in quanto non prevista dalle indicazioni delle Tabelle Dietetiche Provinciali di cui sopra; sono, invece, regolarmente previste diete latto-ovo-vegetariane dietro presentazione di autocertificazione per motivi etici da parte dei genitori.

Al di sotto dei 12 mesi, per sostenere e seguire i ritmi personali dello svezzamento, sono garantite diete personalizzate che prevedano l’inserimento fra gli alimenti solo di quelli già proposti dai familiari dietro indicazione/confronto con il pediatra di riferimento.

E’ sostenuto l’allattamento al seno, specie se ancora in atto nel periodo dell’ambientamento, ed è prevista la ricezione e successiva somministrazione del latte materno consegnato quotidianamente presso il servizio.

Tutti i Nidi Bellesini s.c.s. sono servizi pubblici; pertanto, stante la vigente normativa, è necessario presentare agli preposti uffici dell’Amministrazione titolare competenti in materia di iscrizione al servizio la dichiarazione di conformità vaccinale del figlio/a.

NIDI D’INFANZIA: MONITORAGGIO DELLA QUALITA’ E FORMAZIONE DEL PERSONALE

Lo staff pedagogico della Bellesini s.c.s. supervisione costantemente l’operato dell’intero gruppo di lavoro interno a ciascun Nido attraverso: incontri programmati, visite ispettive e osservazioni di contesto, verifiche nei gruppi di lavoro e con le singole educatrici, disponibilità a colloqui con l’utenza.

Le educatrici che operano all’interno dei Nidi Infanzia sono tutte titolate e ogni anno seguono specifici percorsi di formazione e aggiornamento. La Bellesini s.c.s. inoltre promuove percorsi di approfondimento relativi ad aspetti pedagogico-educativi, di sicurezza sul lavoro.

Ogni Nido inoltre segue annualmente la formazione in servizio organizzata dalla Provincia Autonoma di Trento.

SERVIZI DI ANIMAZIONE ESTIVA

Per i Servizi di Animazione Estiva organizzati e gestiti dalla Bellesini s.c.s, è utile seguire le indicazioni nella sezione dedicata del sito Bellesini (Animazione Estiva) compilando i moduli appositi, procedendo all’eventuale richiesta di Buono di Servizio secondo le modalità ivi indicate, al pagamento della quota dovuta e all'invio del fascicolo personale del bambino.

Per il Servizio di Animazione Estiva di Trento "Maso Ginocchio", assegnato in gestione alla Bellesini s.c.s. dal Comune di Trento, è necessario seguire le istruzioni indicate al sito dell' Amministrazione Comunale, titolare del servizio.

In ogni caso è possibile chiedere indicazioni allo 0461-930155 oppure via mail a segreteria@bellesini.it .

Le educatrici che operano all’interno dei Servizi Estivi gestiti dalla Bellesini o dai propri Soci sono tutte titolate e ogni anno seguono specifici percorsi di formazione e aggiornamento sotto la regia della Cooperativa.

Tutti i Servizi Estivi Bellesini s.c.s. sono servizi pubblici; pertanto, stante la vigente normativa, è necessario presentare in sede di iscrizione la dichiarazione di conformità vaccinale del figlio/a.

REQUISITI E TITOLI DI STUDIO

Per candidarsi in qualità di educatrice/ore nei servizi di Nido è necessario essere in possesso di un titolo abilitante secondo la Legge 4 del 2002 https://www.vivoscuola.it/Atti-e-Normativa/Leggi-e-regolamenti-provinciali/Legge-provinciale-sugli-asili-nido corredato dal tirocinio curricolare abilitante svolto presso Servizi di Nido Infanzia a titolarità pubblica (quindi, non servizi di conciliazione e non nidi privati non convenzionati).

In particolare è necessario essere in possesso di requisiti che rientrino in una delle seguenti situazioni.

SITUAZIONE A

diploma di laurea in ambito pedagogico/educativo rientrante in una delle seguenti classi di laurea:

Classe 18 “Scienze dell'educazione e della formazione”

Classe L-19 “Scienze dell'educazione e della formazione”

Classe 87/S “Scienze pedagogiche”

Classe LM-85 “Scienze pedagogiche”

Classe LM-85/bis “Scienze della Formazione primaria indirizzo scuola infanzia”

Classe 56/S “Programmazione e gestione dei servizi educativi e formativi”

Classe LM-50 “Programmazione e gestione dei servizi educativi e formativi”

il diploma di laurea in ambito pedagogico/educativo deve essere corredato da competenze

pratiche acquisite tramite tirocinio universitario svolto in servizi educativi per l'infanzia. Il

richiesto tirocinio universitario è da intendersi negli stessi servizi socio-educativi per i quali tali

requisiti sono richiesti cioè nei servizi di nido d'infanzia e servizi integrativi al nido e non in altre

realtà educative ancorchè rivolte all'infanzia.

 

SITUAZIONE B il requisito è valido se conseguito entro il 31.08.2015

uno dei seguenti titoli di studio

• diploma quinquennale rilasciato dal liceo socio-psico-pedagogico o titoli equipollenti;

• diploma quinquennale di "tecnico dei servizi sociali";

• diploma quinquennale di "assistente di comunità infantili";

• diploma quinquennale di "dirigente di comunità";

• diploma quinquennale rilasciato dal liceo delle scienze sociali;

• diploma quinquennale rilasciato dal liceo sociale e della comunicazione;

detti diplomi devono essere corredati dell'attestato di qualifica di “Educatore nei nidi d'infanzia e nei servizi

integrativi” o di altra qualifica equipollente, conseguita a conclusione di uno dei seguenti percorsi

professionalizzanti:

a) in esito alla frequenza del corso di formazione di almeno 1000 ore – il cd. Babylife – per il conseguimento

dell'attestato di qualifica di “Educatore nei nidi d'infanzia e nei servizi integrativi” conseguito in provincia di

Trento o in esito a percorsi svolti fuori Provincia di Trento per il conseguimento di attestati di qualifica

professionale equipollenti (l'equipollenza è riconosciuta sulla base dei criteri definiti dalla Provincia

Autonoma di Trento);

b) in esito al superamento di apposite sessioni d'esame per il conseguimento della qualifica di “Educatore

nei nidi d'infanzia e nei servizi integrativi”, indette dalla struttura provinciale competente in materia, nel 2010

e nel 2012, riservate coloro che sono risultati in possesso di un idoneo diploma di laurea negli ambiti psicopedagogico

e socio-educativo, anche non accompagnati da diplomi di scuola media superiore negli indirizzi

di cui alla precedente situazione B (in ottemperanza a quanto previsto con deliberazioni della Giunta

provinciale n. 2204 del 29 agosto 2008 e n. 1781 del 27 agosto 2012);

c) in esito alla frequenza di uno dei due percorsi di formazione di 300 ore indetti, dal Servizio infanzia e

istruzione di primo grado della Provincia Autonoma di Trento, per sanare la mancanza di qualifica

professionale e rivolti a coloro che sono risultati in possesso di idonea anzianità di servizio pari a 22 mesi (in

ottemperanza a quanto previsto con deliberazione della Giunta provinciale n. 1781 del 27 agosto 2012);

d) in esito alla frequenza di uno dei due percorsi di qualificazione di 100 ore appositamente organizzati dal

Servizio infanzia e istruzione di primo grado della Provincia Autonoma di Trento per sanare la mancanza di

qualifica professionale, rivolti a coloro che sono risultati in possesso di idonea anzianità di servizio pari a 11

mesi alla data del 31 agosto 2015 (in ottemperanza a quanto previsto con deliberazioni della Giunta

provinciale n. 1659 del 29 settembre 2014 e n. 1257 del 28 luglio 2015);

 

SITUAZIONE C

uno dei seguenti titoli di studio

• diploma di "abilitazione all'insegnamento nelle scuole dell'infanzia o del grado preparatorio";

• diploma di "maturità magistrale";

• diploma di "assistente di comunità infantili";

• diploma di "operatore dei servizi sociali";

• diploma di "assistente per l'infanzia";

• diploma di "puericultrice";

detti diplomi devono essere congiunti ad esperienza professionale di durata almeno annuale, anche non

consecutiva, maturata presso servizi educativi per l'infanzia 0-6 anni, pubblici e o privati. Tali requisiti (titolo

di studio ed esperienza annuale) devono essere posseduti alla data del 1° agosto 2003 così come

disposto dalla deliberazione della Giunta provinciale di Trento n. 424 del 27 febbraio 2004 e s.m.;

 

 

SITUAZIONE D

• diploma di qualifica professionale di "puericultrice" conseguito in corsi di formazione professionale di

almeno 800 ore, già conclusi o quanto meno avviati alla data del 1 agosto 2003, per

l'ammissione ai quali sia richiesto il diploma di scuola secondaria di secondo grado.

2

Costituisce altresì titolo di accesso, solo per coloro che siano in possesso di diploma di scuola

secondaria di secondo grado, la qualifica professionale di puericultrice conseguita entro l’anno

scolastico 2004/2005 a conclusione dei corsi attivati presso la Scuola Professionale per

Puericultrici gestita dalla Provincia di Milano o presso la Casa Materna Asili Nido gestita dagli Istituti

Clinici di Perfezionamento di Milano.

Possono partecipare alla procedura selettiva i cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea

ovvero i familiari di cittadini dell'Unione europea, anche se cittadini di Stati terzi, che siano titolari del diritto di

soggiorno o del diritto di soggiorno permanente ed i cittadini di Paesi Terzi che siano titolari del permesso di

soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari dello status di rifugiato ovvero dello status

di protezione sussidiaria (art.38 D. Lgs. 30-03-2001, n. 165 così come modificato dalla L. 6 Agosto 2013 n.

97) in possesso dei seguenti requisiti:

a) godere dei diritti civili e politici anche negli Stati di appartenenza o di provenienza;

b) essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli altri

requisiti previsti per i cittadini della Repubblica;

c) avere adeguata conoscenza della lingua italiana.

Per candidarsi in qualità di educatrice/ore nei Servizi di Animazione Estiva in genere è necessario essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore afferente all’ambito socio-psico-pedagogico. Possono, tuttavia, essere prese in considerazione anche candidature con diplomi di scuola secondaria di tipo tecnico-scientifico e lauree in ambito psico-pedagogico.

 

Per candidarsi in qualità di coordinatrice/ore interno dei Nidi è necessario essere in possesso dei medesimi titoli abilitanti per le figure educative https://www.vivoscuola.it/Atti-e-Normativa/Leggi-e-regolamenti-provinciali/Legge-provinciale-sugli-asili-nido corredate da significative esperienze precedenti nell’ambito del coordinamento interno di servizio.

 

Per candidarsi in qualità di figura di coordinatrice/ore pedagogica/o è necessario essere in possesso di Laurea Quinquennale o Laurea Specialistica / Magistrale inerente l’ambito pedagogico o psicologico dell’infanzia. Saranno oggetto di verifica e valutazione le esperienze maturate nel settore della supervisione pedagogica ai servizi per l’infanzia così come le competenze in materia di progettazione e innovazione-

Per candidarsi in qualità di cuoca/o è necessario essere in possesso di un diploma di scuola secondaria nel settore turistico-alberghiero con specializzazione nel settore ristorazione. Sono elementi qualificanti eventuali specializzazioni legate al settore “alimentazione per l’infanzia”.

Per candidarsi in qualità di personale ausiliario all’interno sia dei Nidi d’Infanzia sia dei Servizi di Animazione Estiva è necessario aver assolto l’obbligo scolastico, ovvero essere in possesso della licenza media.

Per candidarsi nel settore Amministrativo-contabile è utile essere in possesso di un diploma di laurea nel settore economico-gestionale o giuridico del lavoro, un diploma di scuola superiore di tipo tecnico-scientifico oppure una specifica formazione nel settore paghe.